Comune di Segrate




Spazio banner

Notizie

 



 

Sport Time, riconoscimento ai meriti e alle storie sportive
Premiati i successi e le imprese di atleti e associazioni segratesi

Sport time foto di gruppo

Quest’anno la quarta edizione di Sport-Time, venerdì 6 settembre ha fatto da apripista alla tre giorni della Festa Cittadina “Noi Segrate”. “Sport Time – commenta il vicesindaco e assessore allo Sport Luca Stanca -  raccoglie i successi e le imprese di alcuni atleti e associazioni che si sono distinti in modo esemplare o che hanno scelto percorsi con risvolti sociali”.

“Con la preziosa collaborazione dei referenti delle testate giornalistiche locali – aggiunge il sindaco Paolo Micheli -  sono state individuate storie sportive meritevoli di essere conosciute, raccontate e premiate. Anche quest’anno, forse ancora di più di più rispetto alle precedenti edizioni, lo sport, le sue storie e i suoi protagonisti si rivelano essere non solo una risposta vincente al nostro bisogno di mantenerci in forma, in salute e di coltivare talenti e passioni personali, ma anche un modo efficace per costruire relazioni, per generare solidarietà e valori per il territorio”.

Sono otto le importanti testimonianze scelte: otto storie belle e intense di sportivi e di realtà di Segrate

MONICA ARCULEO
Una grande storia di impegno e passione per lo sport

Profilo e Motivazione

Nel quartiere di San Felice Monica Arculeo, vive da quando ha 7 anni. Per molto tempo imprenditrice, Monica, tuttavia, ha sempre trovato il tempo e le energie per occuparsi, con occhio materno, della sua comunità. Ed ecco, 20 anni fa, la sua idea geniale: memore di ricordi bellissimi quando era lei, da adolescente, a giocare a basket a San Felice, vuole dare quella stessa, fortunata, opportunità ai suoi figli e agli altri giovani del quartiere: con il prezioso supporto di collaboratori e delle famiglie nasce, così, una squadra di pallacanestro composta da una quindicina di bambini. In 20 anni l’impegno di Monica, con il contributo di persone e di realtà che hanno sempre creduto in lei, è straordinario: quei bambini da 15 sono diventati oltre 400, da amatoriale lo staff diventa competente ed entusiasta; 400 le famiglie coinvolte, palestre e strutture che offrono i propri spazi, sponsor, e collaborazioni con enti sportivi pubblici e privati. Oggi Monica dedica tutto il suo tempo a questa felice realtà – il Malaspina Sport Team - fornendo anche un risvolto sociale attraverso alcuni progetti, quali, per citarne solo alcuni, il coinvolgimento di psicologi dello sport e medici nutrizionisti per il benessere fisico e psicologico dei giovani.
Oggi la prima squadra di basket del Malaspina Sport Team ha conquistato la serie D. Un grande risultato che conferma quella geniale intuizione che Monica ebbe vent’anni fa: lo sport come un tassello importante per la vita, un collante di amicizia, di crescita e di condivisione, una leva per il benessere di una comunità, quella di San Felice e, più in generale, dell’intera città di Segrate.


“SABIN CREW”
Una giovane storia di impegno e amicizia

Profilo e Motivazione

Avviato nel 2012, il progetto HIP HOP è ormai una tradizione per la scuola secondaria di primo grado di Redecesio, sostenuto, durante l’anno scolastico appena trascorso, dai fondi strutturali europei PON, dalla capacità del dirigente scolastico e degli insegnanti, e dal sostegno delle famiglie. Coordinato dalla professoressa di educazione motoria Gabriela Trezzi e tenuto magistralmente dalla coreografa Camilla Maita, questo percorso di danza ha ottenuto il 1° posto alla fase provinciale in aprile e il 2° posto, in maggio, a livello nazionale.
Queste ragazze e questi ragazzi hanno formato un gruppo particolarmente coeso, affiatato, sperimentando le proprie capacità, valorizzando la reciproca collaborazione, sostenendosi e incoraggiandosi a vicenda. Attraverso la danza, hanno imparato a gestire le proprie emozioni, a raggiungere con costanza un obiettivo. Le parole “insieme”, “amicizia”, “dare il massimo” e “non mollare mai” sono i passi di danza per la “Sabin Crew”, ragazze e ragazzi immensamente innamorati della vita, stimolo per tutti noi, scuola, insegnanti, famiglia e per tutta Segrate.


CATERINA RADWAN DANA
Una giovane storia di successo e passione per lo sport

Profilo e Motivazione

Quella di Caterina, è la storia di un sogno di una creatura acquatica. Caterina, 14 anni, nuota da sempre e con impegno e tenacia concilia lo studio liceale con lo sport rinunciando a tante delle distrazioni dei suoi coetanei. Il sogno di Caterina comincia a diventare realtà nel 2016 vincendo il primo titolo nazionale per la gara dei 200 misti - il Trofeo delle Regioni - con la maglia della regione Lazio. L’anno dopo, per motivi familiari, Caterina si trasferisce a Segrate, ed entra a far parte della Società Gestisport. Si allena sotto la guida di Giovanni Paiano mettendosi subito in gioco partecipando al progetto Coni/MIUR come atleta di interesse nazionale. Durante la stagione invernale 2018/19 ai Campionati Giovanili di Riccione vince due medaglie d’argento rispettivamente nei 200 e 400 misti e una medaglia di bronzo nella staffetta mista nuotando la frazione del 100 dorso: risultati che le valgono la convocazione nella nazionale italiana giovanile categoria ragazzi per la partecipazione alla Coppa del Mediterraneo. Lì Caterina conquista per l'Italia la medaglia di bronzo nei 400 misti e un quarto posto nei 200 misti. Seguono altri ottimi, recenti riconoscimenti: il titolo di campionessa regionale nel 100 dorso, 100 stile e 400 misti ai campionati regionali lombardi.


Riconoscimento per l’impegno di sensibilizzazione nell’ambito della pallacanestro ai portatori di fragilità
BASKETTIAMO OVERLIMITS TEAM

Profilo e Motivazione

Una storia che nasce da una esigenza che poi è un piccolo grande sogno nel cassetto: quella di un ragazzo, appassionato di basket, ma che, per il fatto di essere portatore di fragilità, non riesce a trovare un posto in cui poter dare sfogo a questa sua passione. E allora, grazie al sostegno incondizionato della famiglia e un percorso tutto in salita ma pieno di speranza, si dà il via a un progetto attraverso il metodo del basket integrato che, con regole e accorgimenti, consente a persone normodotate e a persone con disabilità di giocare e divertirsi insieme. Con il supporto di varie realtà e istituzioni, tra cui il Comune di Segrate, il progetto prende corpo e oggi la squadra “Baskettiamo Overlimits Team”, guidata dall’entusiasmo dell’allenatore Emanuele Ricci, supportata da infaticabili volontari, e dall’amore delle famiglie, è un’esperienza di sport e di socializzazione unica sul territorio. Desiderosa di fare rete, “Baskettiamo Overlimits Team” è uno spazio in cui la pallacanestro accoglie e unisce, col gioco, gli uni agli altri, ognuno con le proprie capacità. Ognuno con i propri sogni.


Allieve “AVVIAMENTO PROFESSIONALE 4°/7° CORSO 2019”
ASD ARTESPETTACOLO & STUDIODANZA

Una giovane storia di impegno e ambiziosi risultati

Profilo e Motivazione

Il racconto di ali e di voli, di movimenti del corpo che diventano traduzioni dell’anima, di canti composti dalle vibrazioni di tecniche avvolte da passioni. La storia di un gruppo di atlete, di età compresa tra i 14 e i 17 anni, di una delle più importanti scuole di danza italiane, orgoglio della nostra città: Artespettacolo & Studio Danza, fondata e diretta da Sabrina Maraschin. “Avviamento Professionale” e il progetto che Artespettacolo porta avanti da tempo con l’intento di trasformare una parte della programmazione dell’offerta formativa della Scuola da amatoriale ad avviamento all’attività professionale nel campo della danza, in tutte le sue forme e tipologie disciplinari. In questi anni qualificati insegnanti hanno portato le allieve a un alto livello tecnico. Così, l’attuale classe del 4°/7° corso ha partecipato a concorsi nazionali, ottenendo a poco a poco importanti riconoscimenti. Partecipando al concorso internazionale YAGP, di altissimo prestigio a livello mondiale, le allieve, dopo aver passato la fase eliminatoria, si sono classificate per la finale a New York, dove hanno rappresentato l’Italia insieme ad altre Scuole italiane, sfilando al prestigioso Lincoln Center, con la coreografia di contemporaneo “Lost in a red hole” del maestro Cristian Cucco.


ARCANGELO BORRUSO

Profilo e Motivazione

Una storia di successo e di grandi risultati

Residente a Segrate, Arcangelo Borruso ha vinto il titolo italiano assoluto di tiro con l’arco, nei campionati indoor che si sono svolti recentemente a Rimini. Ma solo qualche mese fa ha conquistato il bronzo sia ai Campionati regionali sia nella gara “secondaria” della tappa italiana del Mondiale di tiro con l’arco. Molti i successi raggiunti da solo e in squadra nel corso della sua carriera sportiva da questo atleta appartenente alla Compagnia Arcieri Novegro. Una passione, la sua, nata quasi per caso, un vero e proprio colpo di fulmine quando, innamorandosi di un arco compound decide che il tiro con l’arco è quello per cui vuole impegnarsi. Scopre il suo innato talento e lo coltiva, dapprima come autodidatta, poi con i primi allenatori, quindi sotto la supervisione del campione paralimpico Alberto “Rolly” Simonelli. Arrivano i primi importanti risultati importanti. Poi, uno breve stop di due anni a causa di un infortunio alla spalla, ma ripreso subito il ritmo, ricomincia a fare podi. Ora l’obiettivo è la qualificazione per i Campionati italiani assoluti all’aperto, dove dovrà difendere il titolo indoor, un obiettivo in cui spera tutta Segrate.


GIANLUCA MULAS

Una grande storia d’impegno e passione per lo sport

Profilo e Motivazione

“Che cose sei venuto a fare?” gli chiese il maestro di boxe. E lui, con i suoi 43 kg, timido ma coraggioso, rispose che voleva fare il pugile. Iniziò così l’approccio al mondo del pugilato di Gianluca Mulas, sardo, ma ormai segratese doc. Una passione trasmessa già da suo padre  quando rimaneva sveglio fino a tarda notte per seguire i grandi campioni come Classius Clay e Mike Tyson. Gianluca, con determinazione, impara a tirare ganci e diretti, affronta i primi avversari e partecipa ai campionati regionali sardi, che supera con successo salendo, quindi, sul ring dei campionati italiani novizi A: ed ecco ottenuta la prima medaglia di bronzo! Da quel momento è un continuo combattere sia a livello nazionale che internazionale, raggiungendo un record di 35 match di cui 22 vinti, 10 persi e 3 pareggiati. Nel 1996 si conclude la sua carriera di pugile ma si avvia quella di insegnante. Nel 2000, con un nuovo lavoro a Milano e trasferitosi a Segrate, diventa insegnante di pugilato di 1° livello. E poi, nel 2005 la svolta: nasce la sua Segrate Boxe. Nel 2015, Gianluca ottiene la qualifica di “maestro di pugilato”. E il resto è storia attuale: attualmente la Segrate Boxe rimane un punto di riferimento per la città, un luogo dove divertirsi e allo stesso tempo allenarsi duramente comprendendo il sacrificio che c’è in questo sport. Con preparatori qualificati e una squadra agonistica di tutto rispetto, Gianluca Mulas e la sua Segrate Boxe oggi vantano quattro cinture lombarde, sette titoli regionali, una medaglia d’oro, due argenti e un bronzo ai campionati nazionali.


LUCA “THE ACE” VITALI

Una grande storia di impegno e passione per lo sport

Profilo e Motivazione

Ancora bambino, si avvicina al mondo delle arti marziali attraverso il karate. Nel 2009 inizia il suo percorso nelle arti marziali miste sotto la guida del maestro Filippo Stabile, che riconosce in lui un grande potenziale. Grazie agli insegnamenti di Filippo, Luca consolida le sue capacità in diversi incontri dilettantistici, fino al suo debutto come professionista nel mondo dei fitgher pro nel novembre del 2011 a soli diciannove anni. È un suo compagno di allenamento a scegliere il soprannome “The Ace”. Oggi Luca ha ventisette anni e con 17 incontri alle spalle è uno dei fighter di MMA più affermati nel panorama italiano. Nel 2018 è stato considerato il secondo italiano più forte nella sua categoria di peso. Il suo record comprende undici vittorie e vanta partecipazioni a eventi di respiro internazionale di categoria.
Il continuo aggiornamento con corsi di formazione sia nelle arti marziali sia nel fitness ha trasformato la sua passione in un vero e proprio lavoro che certifica Luca “The Ace” Vitali come uno stimato personal trainer, istruttore, arbitro e cutman.
 
 


Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2019 < Indietro
 

Footer
Ente CertificaotPalazzo Comunale: via 1° Maggio | 20090 Segrate | Codice Fiscale 83503670156 | Partita IVA 01703890150
Tel. +39.02.269.021 | Fax 02.213.375 | Posta Elettronica Certificata: segrate@postemailcertificata.it