In dettaglio

In Biblioteca, si fa un altro passo verso il ritorno alla normalità. Oltre a poter restituire e prendere in prestito i documenti, è di nuovo possibile infatti accedere agli scaffali per scegliere liberamente e in tranquillità libri, film e materiali.
Nella sede centrale di via XXV Aprile, l’ingresso è consentito contemporaneamente a 6/7 persone.
Riapre la Sala Ragazzi, cui possono accedere 2 persone per volta attraverso un percorso dedicato segnalato a terra e con un'uscita secondaria.
Per l'uscita di persone con passeggini e carrozzine è stato studiato un altro percorso segnalato a terra che le porta all'ascensore senza farle incrociare con quelle che entrano in Biblioteca.
Via libera ai minori di 14 anni solo se accompagnati da un adulto.
Bambini e ragazzi non potranno fermarsi all’interno della Sala, ma solo raggiungere gli scaffali per scegliere in modo autonomo i libri.
Nella Sala Ragazzi è attivo un banco prestiti con una persona dedicata al servizio.
Un bagno della Sala è riservato ai fruitori della biblioteca. 

Per quanto riguarda le misure di sicurezza, la Biblioteca centrale dispone di uno spazio di circa 1000 metri quadri e i vari settori sono molto distanziati tra loro.
Il personale della Biblioteca inoltre controllerà sempre che si rispetti il distanziamento sociale, che si indossino le mascherine in modo corretto e che le persone provvedano a igienizzare le mani.

Per il momento non è ancora possibile fermarsi a studiare, consultare riviste e giornali e utilizzare le postazioni internet.

Nelle Biblioteche decentrate di Cascina Ovi, Redecesio e San Felice, possono entrare 2 persone alla volta previa misurazione della temperatura e igienizzazione delle mani. Ci si deve presentare inoltre indossando la mascherina in modo corretto.
In tutte le sedi distaccate è stato installato un termoscanner a colonna per la misurazione della temperatura.
Anche nelle sedi distaccate è permesso avvicinarsi agli scaffali in modo autonomo per poter scegliere i libri, ma non trattenersi.

Si ricorda che i cittadini possono utilizzare in modo autonomo il catalogo della Biblioteca da remoto e si consiglia, quando possibile, di effettuare le prenotazioni dal catalogo online dei documenti necessari, in modo da evitare di formare code al banco prestito per operazioni fattibili da casa tramite pc o smartphone.

Continuano a essere attivi il prestito digitale di ebook e la consultazione gratuita di periodici e riviste sul portale MLOL del sistema bibliotecario CUBI
Per conoscere tutti gli aggiornamenti, è possibile seguire la pagina Facebook e Instagram della Biblioteca.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazioni cookies