Avviata oggi un'iniziativa coordinata dal sindaco di Segrate Paolo Micheli e condivisa da oltre 85 sindaci dell'area metropolitana: una lettera inviata al Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, che chiede misure di sostegno per i commercianti locali e piccole imprese della Zona Gialla interessati dall'Ordinanza contro la diffusione del Coronavirus.

Di seguito l'appello:

Caro Presidente,
facendoci interpreti delle preoccupazioni di moltissimi nostri colleghi sindaci, le chiediamo di farsi portavoce verso il governo perché vengano previste misure di sostegno alle attività commerciali, in primis i negozi di vicinato, i piccoli esercizi e le PMI, che si trovano nella cosiddetta "Zona Gialla" che comprende anche le nostre città.
Già nella giornata di ieri in un giro di visite abbiamo potuto constatare di persona, qualora ce ne fosse stato bisogno, come nei bar, ristoranti, panetterie, saloni di bellezza, centri sportivi, cinema etc. e per i piccoli artigiani così come per i lavoratori autonomi delle nostre città la presenza di clienti si sia ridotta al minimo e quindi gli equilibri economici degli esercenti, già spesso normalmente precari, siano destinati a diventare insostenibili nel medio lungo periodo.
Anche le PMI vivono settimane difficili, con una riduzione drastica sia delle forniture di materie prime e componenti, sia degli ordini, con un riflesso economico negativo facilmente prevedibile e che va a colpire il cuore pulsante delle nostre economie locali.
Riteniamo inoltre che debbano essere tutelati anche i tanti lavoratori e lavoratrici che ogni giorno garantiscono i servizi educativi e socio assistenziali nelle nostre comunità, ad esempio facilitando l’attivazione della Cassa in deroga, o dei tanti liberi professionisti che operano negli impianti sportivi e nelle palestre chiuse forzatamente.
Siamo certi che la sua precedente esperienza quale sindaco di Varese le renda ben presente l'urgenza del problema.

Con fiducia,

Paolo Micheli - Sindaco di Segrate

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazioni cookies