Introduzione

I cittadini che decidono di vendere la propria auto o moto (ma anche rimorchi e natanti) devono far autenticare la firma sul certificato di proprietà (foglio del PRA - Pubblico Registro Automobilistico). Questa autentica può essere fatta anche in Comune dopo l'entrata in vigore della Legge 248 del 04 agosto 2006.

Chi può fare richiesta

Chiunque, anche non residente, può chiedere l’autentica della firma.

Come fare

L’autentica di firma si ottiene al S@C e viene effettuata immediamente.

Cosa serve

Per l’autentica della firma  è necessario portare:

  • un documento d’identità valido;
  • certificato di proprietà del veicolo;
  • marca da bollo da €16,00

Casi particolari

Per chi fosse impossibilitato a recarsi presso le sedi ACI per motivi di salute è attivo un servizio di autentica firma a domicilio (Milano e Provincia) prenotabile attraverso la segreteria ACI al n. 02/37677280 (non è previsto alcun costo aggiuntivo).
Per avere informazioni complete inerenti il passaggio di proprietà fare riferimento al portale dell'A.C.I

Ulteriori informazioni

Dal 5 ottobre 2015, il Certificato di Proprietà viene rilasciato dal PRA esclusivamente in modalità digitale sostituendo progressivamente l’attuale documento cartaceo.
Al cittadino che dal 5 ottobre richiede una formalità al PRA, per la quale è previsto il rilascio del Certificato di Proprietà, viene emesso un CdP digitale – CDPD – che risiede nei Sistemi informativi ACI e viene consegnata una ricevuta contenente un codice d’accesso attraverso il quale è possibile visualizzare il CDPD con le seguenti modalità:

  • attraverso la lettura mediante smartphone o altro dispositivo idoneo del QR-code presente sulla ricevuta;
  • collegandosi all’indirizzo web indicato nella ricevuta digitando il codice di accesso tramite la funzione “Consulta il Certificato di Proprietà Digitale”

Tutte le persone in possesso del nuovo Certificato di Proprietà, in caso di vendita del veicolo dovranno recarsi all’ACI, muniti di ricevuta di possesso del Certificato e provvedere a materializzarlo rendendolo cartaceo, solo dopo aver ottenuto la stampa del digitale dall’operatore ACI sarà possibile effettuare l’autentica della firma sulla dichiarazione di vendita (sempre secondo le modalità in vigore per il vecchio Certificatore descritte qui sopra).


RIFERIMENTI NORMATIVI

Art.7 D.L.223 del 04.07.2006, convertito in L. 248 del 04.08.2006.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazioni cookies